La storia

Il Liceo Artistico “G. De Fabris” opera in un’area territoriale caratterizzata da una ricca e antica tradizione artistica sviluppatasi nei secoli, sia nell’ambito delle arti maggiori, sia nell’ambito delle arti applicate, espressa nell’arte dei Da Ponte, del Canova, di De Fabris, degli Antonibon, dei Baccin e dei Viero ed è incluso in un progetto di musei esteso nel territorio del bassanese.

La scuola ospita un prestigioso Museo della Ceramica, ove sono conservati lavori di Maestri ceramisti, che hanno operato in questo territorio in diverse epoche storiche (tra i più recenti si citano Andrea Parini, Pompeo Pianezzola, Alessio Tasca, le cui opere sono note a livello internazionale).

Il Liceo trae la sua origine dalla scuola d’arte sorta nel 1875 per volontà testamentaria dello scultore novese Giuseppe De Fabris e nel tempo ha più volte cambiato statuto giuridico e fisionomia in relazione ai mutamenti legislativi e politici dell’istruzione in Italia. A partire dall’originaria, e mai venuta meno, vocazione ceramica, le
proposte della scuola si sono via via ampliate, raccogliendo gli stimoli del territorio e guardando ai mutamenti di gusto e di linguaggi della società regionale e nazionale.

La sede del Liceo è situata nel comune di Nove, a sette chilometri da Bassano del Grappa, collegata con autobus di linea. L’edificio scolastico, progettato negli anni ‘80 dallo studio Albini di Milano, è unico nel suo genere:
laboratori ampi e luminosi, giardini interni e grandi vetrate fanno da cornice ad un ambiente che favorisce e stimola il gusto estetico e il benessere di chi vi opera all’interno. La struttura è funzionale e adeguata al superamento delle barriere architettoniche. I locali sono dotati di varie strumentazioni informatiche (videoproiettori, LIM, Pc, ecc.).
Caratteristica dell’area del bacino d’utenza è la capillare presenza di piccole aziende del settore ceramico, dell’arredamento, del mobile e della lavorazione dell’oro. Il De Fabris costituisce l’unica realtà territoriale che soddisfa i bisogni formativi offrendo una preparazione culturale e professionale nell’ambito dell’insegnamento artistico.

All’interno dell’istituto convivono due diverse realtà di studio: il Liceo Artistico “De Fabris” e l’istituto Professionale “Terre Nove”.
Il Liceo Artistico offre un ampio ventaglio di possibilità di scelta, con 6 indirizzi di studio a partire dal triennio: arti figurative, architettura e ambiente, design, audiovisivo e multimediale, grafica e scenografia. L’equilibrata struttura curricolare consente una preparazione adeguata a qualsiasi percorso universitario.
Il percorso professionale presenta un impianto fortemente professionalizzante, vocazionale e strettamente collegato al tessuto storico-imprenditoriale del territorio, con particolare attenzione all’ideazione e produzione di oggetti artigianali in ceramica.
Considerata la specificità della scuola, e i numerosi progetti che la contraddistinguono, risulta evidente come tale realtà sia vero e proprio POLO CULTURALE ARTISTICO all’interno del territorio. Il nostro istituto si apre ad un dialogo costruttivo con altre agenzie educative, con gli enti locali e con il mondo imprenditoriale per non limitare le esperienze educative al ristretto ambito scolastico.

Propone temi culturali, progetti ed attività con valenza artistica.
Collabora in rete con soggetti esterni, è coinvolta in momenti di confronto con gli enti territoriali per la promozione di politiche formative.
Propone stage e inserimenti lavorativi per gli studenti.